Salta al contenuto


Scuola Normale Superiore di Pisa 1810-2010 - Bicentenario

Scelta veloce: Salta al contenuto | Menù principale | Focus on | Credits & copyright | Privacy policy


Il bicentenario


In evidenza

Personaggi mostra Foto storica Piazza dei Cavalieri Piazza dei Cavalieri, Scuola Normale Foto storica allievi Foto di gruppo allievi della Scuola Normale, 2010 Foto consegna diplomi agli allievi della Scuola Normale, 18 ottobre 2010, Teatro Verdi di Pisa Piazza San Silvestro, prima sede della Scuola Normale

Main menu

Sei nella pagina: Home > Enrico Rossi inaugura la mostra sui 200 anni di vita della Normale

News

Dal 16 settembre al 31 ottobre, Palazzo della Carovana e Palazzo del Consiglio dei Dodici, Piazza dei Cavalieri, Pisa. Ingresso libero. Info su bicentenario.sns.it

Enrico Rossi inaugura la mostra sui 200 anni di vita della Normale

Il presidente della Regione Toscana ha aperto ufficialmente la mostra “Una storia Normale”, per il bicentenario di fondazione della Scuola. Un percorso espositivo con 250 documenti, tra corrispondenze ufficiali e private, esami di ammissione, verbali dei consigli direttivi, ritagli di giornali d’epoca. Un pannello di 63 metri tra Palazzo della Carovana e Palazzo dei Dodici, in Piazza dei Cavalieri. In più foto, didascalie, aneddoti e un database con l’anagrafe degli oltre 5.200 allievi che sono passati dalla Scuola.  Per raccontare la storia di una istituzione che si intreccia alla storia dell’Italia e dell’Europa.

Pisa, 15 settembre 2010. La Scuola Normale Superiore si racconta in una mostra storico documentaria dalle origini ai giorni nostri. Dalla fondazione napoleonica il 18 ottobre 1810 alla rifondazione granducale del 1846. Dall’epoca dell’Unità d’Italia agli inizi del Novecento. Dal ventennio fascista all’età repubblicana. Duecento anni che si intrecciano alla storia dell’Italia e dell’Europa,  raccontati attraverso un pannello espositivo di 63 metri, tra Palazzo della Carovana e Palazzo dei Dodici, in Piazza dei Cavalieri a Pisa. Volti, scritti autografi, documenti inediti, aneddoti per ricordare le persone, gli eventi, l’evoluzione di un’istituzione unica, nata per garantire ai più meritevoli la possibilità di una formazione ai massimi livelli.

 “Una storia normale” – titolo della mostra (dal 16 settembre al 31 ottobre, ingresso libero) -  è quella dei suoi allievi più celebri, come i premi Nobel Enrico Fermi e Carlo Rubbia, che alla Normale studiarono fisica dedicandosi già alla ricerca. O quella di Giosuè Carducci, altro Nobel, che non manca di criticare l’impronta clericale della Scuola in epoca granducale, anche se dalla formazione ricevuta trae indubbio profitto. O quella di Carlo Azeglio Ciampi, che alla Normale studia filologia classica, per divenire prima governatore della Banca d’Italia poi Presidente della Repubblica, dopo che un altro normalista, Giovanni Gronchi, aveva ricoperto quella carica.

Intreccio tra didattica e ricerca, spirito critico, applicazione di un metodo rigoroso in campi anche lontani dalla propria formazione. Sono questi, in duecento anni, gli ingredienti che hanno reso unica la preparazione fornita dalla Normale. Un imprinting che hanno conosciuto oltre 5.200 “normalisti”, dalla fondazione ad oggi, tutti individuabili in un apposito database allestito per la mostra.

All’inaugurazione, ieri nella Sala Azzurra del Palazzo della Carovana,  il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, con il direttore della Normale Salvatore Settis e il direttore che subentrerà a novembre, Fabio Beltram. Con loro il responsabile scientifico dell’allestimento, Daniele Menozzi, Preside della Classe di Lettere e l’architetto Andrea Mandara, realizzatore del progetto. 

“Né poveri né ricchi: tutti uguali, perché liberi di cure materiali”. Così uno degli allievi illustri della Scuola, Giovanni Gentile, raccontava la sua esperienza di normalista. Perché la Scuola, sull’esempio dell’École Normale Supérieure de Paris, nacque per dare agli studenti più meritevoli, indipendentemente dalla provenienza sociale, l’opportunità di accesso alla classi dirigenti. Una missione che dopo due secoli continua ad essere al centro delle scelte della Normale.



Extras


© 2010 Scuola Normale Superiore di Pisa - Piazza dei Cavalieri, 7 - 56126 Pisa | Income tax code 8000 5050507
ph. +39.050.509111 | fax. +39.050.563513 | PEC info (@) pec.sns.it