Salta al contenuto


Scuola Normale Superiore di Pisa 1810-2010 - Bicentenario

Scelta veloce: Salta al contenuto | Menù principale | Focus on | Credits & copyright | Privacy policy


Il bicentenario


In evidenza

Personaggi mostra Foto storica Piazza dei Cavalieri Piazza dei Cavalieri, Scuola Normale Foto storica allievi Foto di gruppo allievi della Scuola Normale, 2010 Foto consegna diplomi agli allievi della Scuola Normale, 18 ottobre 2010, Teatro Verdi di Pisa Piazza San Silvestro, prima sede della Scuola Normale

Main menu

Sei nella pagina: Home > Scelto il vincitore del concorso artistico internazionale indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa  

News

Scelto il vincitore del concorso artistico internazionale indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa  

Un obelisco dell'artista Ivan Theimer per rappresentare la missione della Scuola Normale Superiore nel bicentenario della nascita

L’opera, alta oltre 10 metri, sarà collocata nella Piazza San Silvestro di Pisa, di fronte alla sede napoleonica della Normale che ospita oggi importanti laboratori di scienze. 18 erano stati gli artisti da tutto il mondo invitati a presentare un progetto. La proposta di Theimer ha prevalso su quelle di Mehlman, Spagnulo, Delle Monache, Gomley, Mitoraj, Anne e Patrick Poirier, gli altri sei artisti tra i quali si era concentrata la scelta finale.

Pisa, 14 ottobre 2010. Ivan Theimer è il vincitore del concorso artistico internazionale indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa per il bicentenario della Scuola Normale Superiore. L’artista e scultore - tra i nomi più significativi nel panorama dell’arte contemporanea – realizzerà un obelisco triangolare alto oltre 10 metri con una spada bronzea che sopravanza il culmine del monumento, simboli dello slancio del sapere e della conoscenza come arma di giustizia. Collocato nella Piazza San Silvestro di Pisa, che fu la sede napoleonica della Scuola e che adesso ospita importanti laboratori di scienze, il monumento rappresenterà l’identità della Normale nei due secoli scorsi e la sua missione nel futuro.

A presentare il progetto, oggi a Palazzo Blu, lo stesso Ivan Theimer con il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa Cosimo Bracci Torsi; Salvatore Settis, direttore della Normale; l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Pisa Andrea Serfogli.

L’obelisco triangolare è stato giudicato il più idoneo ad affrontare il tema celebrativo assegnato nel bando e ad essere inoltre più leggibile e più adatto al contesto della piazza (è stato l’unico a prevedere un rapporto con il preesistente monumento a Franco Serantini). La struttura sarà svuotata al centro, in marmo, e prevederà su uno dei lati esterni alcune scene della facciata del Palazzo della Carovana,  attuale sede della Normale in Piazza dei Cavalieri, per sottolineare il legame profondo che unisce i due edifici. Su un altro lato dell’obelisco verrà raccontata la storia della Scuola attraverso l’evocazione iconografica delle sue conquiste scientifiche e culturali più importanti.

Nei mesi scorsi la Fondazione Caripi aveva invitato 18 artisti di livello internazionale a presentare una proposta di monumento per il bicentenario di fondazione della Normale. Criteri di valutazione, oltre alla rappresentatività della missione della Scuola, erano l’omogeneità dell’opera nel contesto architettonico di Piazza San Silvestro, anche in vista della ristrutturazione che avverrà nei prossimi mesi della piazza.

Una commissione - composta, oltre che da Salvatore Settis, da Howard Burns della Normale, da Pio Baldi Presidente della Fondazione MAXXI di Roma, da Flavio Fergonzi professore dell’Università di Udine e da Antonio Paolucci dei Musei Vaticani - ha poi ristretto la rosa dei candidati a sette nomi, artisti del calibro di  Paolo Delle Monache, Antony Gormley, Ron Mehlman, Igor Mitoraj, Anne e Patrick Poirier, Giuseppe Spagnulo e Ivan Theimer.

 Alla fine i progetti sono stati ridotti a tre, quello di Ron Mehlman (una costruzione monumentale con blocchi di marmo, vetri e specchi a forma di libri), di Giuseppe Spagnulo (due blocchi cilindrici simboleggianti l’arcaica maestà della civiltà mediterranea) e appunto di Theimer.

Bozzetti per l'opera d'arte

Ivan Theimer



Extras


© 2010 Scuola Normale Superiore di Pisa - Piazza dei Cavalieri, 7 - 56126 Pisa | Income tax code 8000 5050507
ph. +39.050.509111 | fax. +39.050.563513 | PEC info (@) pec.sns.it